Teaser Tuesday #12 | Shadowhunters – Città degli Angeli Caduti di Cassandra Clare

Teaser Tuesday

Nuovo appuntamento (anche se con un giorno di ritardo) con il Teaser Tuesday, la rubrica ideata dal blog Should Be Reading che consiste nel postare uno spezzone (teaser) del libro che si sta leggendo.

Si compone di alcune semplici regole:

  • Prendi il libro che stai leggendo
  • Aprilo su una pagina a caso
  • Condividi un piccolo spezzone di quella pagina
  • ATTENZIONE A NON INCLUDERE SPOILER! (Assicurati che quello che condividi non sia troppo, non vorrai di certo rovinare il libro agli altri!)
  • Condividi il titolo e l’autore, in modo che gli altri partecipanti alla rubrica, se interessati, possano aggiungere il libro alla loro lista di libri da leggere

Mese nuova e lettura nuova, ovvero Shadowhunters – Città degli Angeli Caduti di Cassandra Clare, anche se ancora ho letto appena mezzo capitolo.

Ecco il mio teaser:

– Alexander – disse Magnus con freddezza, mentre gli occhi di Clare si incrociavano con quelli di Simon sopra il tavolo. Quelli di lei erano grandi, verdi e con un’espressione che diceva oh-oh. – Non puoi essere scortese con chiunque mi rivolga la parola.


Sentitevi pure liberi di commentare questo post con un link al vostro Teaser Tuesday, oppure con un teaser del libro che state attualmente leggendo (in caso non abbiate un blog vostro).

Alla prossima!

Annunci

Recensione | Tartarughe all’Infinito

Titolo: Tartarughe all’Infinito
Autore: John Green
Pagine: 352
Editore: Rizzoli
Link per l’acquistohttps://amzn.to/2qe82ZV
Trama: Indagare sulla misteriosa scomparsa del miliardario Russell Pickett non rientrava certo tra i piani della sedicenne Aza, ma in gioco c’è una ricompensa di centomila dollari e Daisy, Miglior e Più Intrepida Amica da sempre, è decisa a non farsela scappare. Punto di partenza delle indagini diventa il figlio di Pickett, Davis, che Aza un tempo conosceva ma che, pur abitando a una manciata di chilometri, è incastrato in una vita lontana anni luce dalla sua. E incastrata in fondo si sente anche Aza, che cerca con tutte le forze di essere una buona figlia, una buona amica, una buona studentessa e di venire a patti con le spire ogni giorno più strette dei suoi pensieri.

Recensione:
Tartarughe all’Infinito racconta la storia di Aza e della sua migliore amica Daisy, le quali si ritrovano ad indagare sulla scomparsa di Russell Pickett, famoso miliardario di cui Aza conosce il figlio, Davis. E, nonostante la trama sia questa e le vicende di Pickett facciano da sfondo all’intera storia, in realtà c’è molto di più: Aza soffre infatti di una malattia mentale, perennemente incastrata nelle spirali dei suoi numerosi e folli pensieri (che non si riveleranno altro che essere le famose tartarughe all’infinito durante un passaggio del libro), Daisy ha da sempre vissuto una vita di rinunce per via delle scarse disponibilità economica della sua famiglia e Davis, invece, è costretto ad assumere il ruolo di figura paterna per suo fratello minore Noah a seguito della scomparsa del padre. Immancabilmente, e proprio perché stiamo parlando di un autore come John Green, le vite di Aza e Davis finiscono per intrecciarsi in qualcosa che ha tutta la parvenza di essere una storia d’amore, anche quando questo implica lo scontro diretto tra il rapporto che entrambi vorrebbero e i problemi mentali di Aza, ai quali la ragazza crede non esista alcun rimedio.

Per quanto mi riguarda, ho apprezzato parecchio il libro, nonostante non sia il mio preferito di Green (quel posto è ancora riservato a Colpa delle Stelle, #sorrynotsorry). Devo però dire che, fin dalle prime righe, lo stile dell’autore è inconfondibile ed è terribilmente facile ritrovarsi a dire “Questo è stato scritto da John Green”, qualità più che ottima per continuare a distinguersi in un mondo dove ormai il genere young adult sta spopolando sempre di più in tutte le sue forme e derivazioni più strane. La malattia mentale poi, di cui ha sofferto anche Green stesso, viene trattata in maniera del tutto naturale ed affrontata in tutto il suo percorso: il lettore assiste a giorni tranquilli si alternano a giorni ben peggiori, alle numerose cadute momentanee che pian piano portano al fondo e alla credenza di non poter risolvere più niente e, infine, alla risalita e al miglioramento. E in una realtà (soprattutto una come quella americana) dove questo genere di disturbi viene denigrato, sottovalutato e additato con cattiveria, parlarne il più possibile può sempre essere utile a qualcuno, per far comprendere alla gente che non c’è nulla di sbagliato in loro se si trovano a dover combattere con un mostro del genere e che, invece, l’errore si trova nel resto del mondo che li tratta come se fossero reietti.

Il mio voto per questa lettura è di 3 stelle e mezzo.

3.5

Preferiti del mese | Marzo 2018

preferiti-mese

Con la solita cadenza mensile, essendo il primo sabato del mese, pubblico il post che raccoglie tutti i preferiti del mese concluso, giusto per fare un recap e per condividere i miei gusti personali con tutti voi lettori.


Canzone del mese?

“I… I am a man on fire
You… a violent desire”

Solitamente non sono per questo genere musicale ma, quando frequenti gente che ne è devota, è impossibile non entrarne in contatto, per cui eccomi qui con Dangerous Night dei Thirty Seconds to Mars come canzone di questo mese di marzo concluso da poco. Devo ammettere che l’ascolto sempre con molto piacere e che la becco non poche volte in radio mentre vado o torno dal lavoro. Con altissima probabilità, tra l’altro, sentirò anche l’album da cui è tratta, uscito (se non sbaglio) in settimana.

Film del mese?

Risultati immagini per divergent locandina

Non ho visto nessun nuovo film questo mese ma, in compenso, ho rivisto con estremo piacere Divergent, saga che mi ha appassionato tantissimo e per cui non accetterò mai il fatto che non ci sarà mai una fine cinematografica. 

Serie TV del mese?

Risultati immagini per this is us locandina

This is Us. Semplice, pura, senza fronzoli. Arriva dritta al cuore.

Personaggio del mese?

Risultati immagini per jack pearson this is us gif

Jack Pearson da This Is Us. Padre e marito modello, nonostante abbia anche lui i suoi difetti. E poi è interpretato da Milo Ventimiglia, bisogna davvero aggiungere altro?

Libro del mese?

Tartarughe all’Infinito di John Green, uno di quei libri che non ha fatto altro che confermarmi ancora una volta l’idea secondo cui i libri vogliono farsi leggere in determinati (e speciali) periodi della vita per aiutarci a capirci un po’ di più.

Citazione del mese?

“Nessuno dice mai addio se non vuole rivederti”.
(John Green, Tartarughe all’infinito)

“I primi giorni continuavo a controllare il telefono, aspettando la sua risposta, ma pian piano ho capito che saremmo diventati l’uno parte del passato dell’altra”.
(John Green, Tartarughe all’infinito)

Ship del mese?

Con immenso furore e mia grandissima gioia, i Malec sono la ship di questo mese. Sempre più dolci, affiatati e complici, è impossibile non adorarli almeno un po’.

Music Thursday #10

“One, don’t pick up the phone
You know he’s only calling ‘cause he’s drunk and alone
Two, don’t let him in
You’ll have to kick him out again
Three, don’t be his friend
You know you’re gonna wake up in his bed in the morning
And if you’re under him, you ain’t getting over him”

WWW Wednesday | Aprile 2018

www-wednesday

WWW Wednesday è una rubrica del mercoledì ideata dal blog Should Be Reading che ha lo scopo di riportare le letture concluse, le letture in corso e le letture future. Dare vita alla rubrica è davvero facile perché tutto quello da fare è rispondere a tre semplici domande:

  • What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?
  • What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
  • What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?

What are you currently reading?

Trama: La guerra è conclusa e Clary è tornata a New York, intenzionata a diventare una Cacciatrice di demoni a tutti gli effetti. E finalmente può dire al mondo che Jace è il suo ragazzo. Ma ogni cosa ha un prezzo. C’è qualcuno che si diverte a uccidere gli Shadowhunters, e ciò causa fra Nascosti e Cacciatori tensioni che potrebbero portare a una seconda, sanguinosa guerra. Simon, il migliore amico di Clary, non può aiutarla. Sua madre ha scoperto che è un vampiro e lui non ha più una casa. E come se non bastasse, esce con due ragazze bellissime e pericolose, nessuna delle quali sa dell’altra. Quando anche Jace si allontana senza darle spiegazioni, Clary si trova costretta a penetrare nel cuore di un mistero che teme di svelare fino in fondo: forse è stata lei a mettere in moto la terribile catena di eventi che potrebbe farle perdere tutto ciò che ama. Jace compreso. Amore. Sangue. Tradimento. Vendetta. La posta in gioco non è mai stata così alta per gli Shadowhunters…


What did you recently finish reading?

Trama: Indagare sulla misteriosa scomparsa del miliardario Russell Pickett non rientrava certo tra i piani della sedicenne Aza, ma in gioco c’è una ricompensa di centomila dollari e Daisy, Miglior e Più Intrepida Amica da sempre, è decisa a non farsela scappare. Punto di partenza delle indagini diventa il figlio di Pickett, Davis, che Aza un tempo conosceva ma che, pur abitando a una manciata di chilometri, è incastrato in una vita lontana anni luce dalla sua. E incastrata in fondo si sente anche Aza, che cerca con tutte le forze di essere una buona figlia, una buona amica, una buona studentessa e di venire a patti con le spire ogni giorno più strette dei suoi pensieri.

Ho finito di leggerlo da pochi giorni e nei prossimi uscirà una recensione.

Trama: Finalmente il gran giorno è arrivato, Violet è pronta. Pronta per incontrare gli attori che hanno portato sul grande schermo il suo romanzo preferito, La Danza delle forche. Violet lo sa recitare a memoria, ne conosce ogni battuta. Se potesse esprimere un desiderio, chiederebbe di poterci vivere dentro ed essere Rose, la protagonista perfetta. Dovendo fare i conti con la realtà, Violet si accontenta di presentarsi all’evento come cosplayer di Rose e mettersi in fila per l’autografo dei suoi idoli. Soprattutto per quello dell’attore che interpreta Willow, l’eroe più bello di sempre – darebbe ogni cosa per far colpo su di lui. Proprio nel momento in cui il ragazzo si complimenta con lei per il suo costume accade qualcosa di inaspettato. Un terremoto. Urla. Il buio. Violet riapre gli occhi e qualcosa è cambiato. Le guardie corrono ovunque impazzite. Ma è solo quando un proiettile colpisce Rose e la ragazza cade a terra esanime che Violet capisce. Capisce che adesso non è più solo a un evento in costume per appassionati di fantasy. Adesso quella è la realtà. Adesso lei è dentro la storia e la protagonista del suo romanzo preferito è appena morta. Violet ora può fare solo una cosa: prendere il suo posto, ripassare le battute e vivere la storia fino alla fine… E sperare che tutto vada come è stato scritto.

Se volete saperne di più, vi rimando alla mia recensione.


What do you think you’ll read next?

Trama: Siamo nell’anno 1926 nella città di New York: un tempo e un luogo in cui le vicende di un manipolo di persone – e creature – determineranno il destino di molti. Tra questi spiccano: Newt Scamander, il primo (e forse unico) Magizoologo, la cui lotta per la protezione delle creature magiche del mondo prende una piega preoccupante quando alcuni tra i più, potremmo dire, spaventevoli animali da lui accuditi scappano in città. Tina Goldstein, una giovane (ex) Auror americana, impiegata al Ministero della Magia degli USA, che vuole disperatamente riscattarsi da un incidente dovuto a uno scatto d’ira, e sicura che il movimento puritano antimagia Second Salem sia covo non solo di pregiudizi, ma del Male stesso. Queenie Goldstein, la bella e impertinente sorella di Tina, capace di leggere nel pensiero. E Jacob Kowalski, un veterano (e No-Mag), che vuole solo aprire una pasticceria per poter vendere i suoi amati babà. Gli appassionati della geniale fantasia di J.K. Rowling riconosceranno in ogni pagina il suo umorismo, la sua incredibile creazione di un universo magico, e la sua profonda empatia e comprensione verso ogni tipo di persona (dotata o meno di bacchetta magica). Nomi quali Silente e Grindelwald fanno da ponte tra questa storia e quelle di Harry Potter, e i lettori saranno felici di entrare in contatto con una nuova e persino più approfondita comprensione del mondo che ha ereditato. Ma questa è un’avventura che vive di vita propria, e che vi lascerà senza fiato.

Citazione #19

“I primi giorni continuavo a controllare il telefono, aspettando la sua risposta, ma pian piano ho capito che saremmo diventati l’uno parte del passato dell’altra”.

Tartarughe all’infinito, John Green

Teaser Tuesday #11 | Tartarughe all’infinito di John Green

Teaser Tuesday

Nuovo appuntamento (anche se con un giorno di ritardo) con il Teaser Tuesday, la rubrica ideata dal blog Should Be Reading che consiste nel postare uno spezzone (teaser) del libro che si sta leggendo.

Si compone di alcune semplici regole:

  • Prendi il libro che stai leggendo
  • Aprilo su una pagina a caso
  • Condividi un piccolo spezzone di quella pagina
  • ATTENZIONE A NON INCLUDERE SPOILER! (Assicurati che quello che condividi non sia troppo, non vorrai di certo rovinare il libro agli altri!)
  • Condividi il titolo e l’autore, in modo che gli altri partecipanti alla rubrica, se interessati, possano aggiungere il libro alla loro lista di libri da leggere

Anche per questa settimana, sto ancora leggendo Tartarughe all’infinito di John Green.

Ecco il mio teaser:

Per una volta Daisy non ha parlato tanto. «Se vuoi andare a casa va bene» le ho detto a un certo punto.


Sentitevi pure liberi di commentare questo post con un link al vostro Teaser Tuesday, oppure con un teaser del libro che state attualmente leggendo (in caso non abbiate un blog vostro).

Alla prossima!