Libri · Recensioni

Il ragazzo del libro accanto

il-ragazzo-del-libro-accanto_7683_x1000Come indicato nel mio WWW Wednesday di inizio mese, Il ragazzo del libro accanto sarebbe stata la mia prossima lettura e così è stato. E parto subito dicendo che, se prima di cominciarlo credevo non ci fosse nulla di più imbarazzante delle saghe di Cinquanta sfumature e di After… Beh, mi sbagliavo di grosso. Questo libro è peggio di entrambe. Molto peggio.
La storia inizia con Angela, una bibliotecaria con una grande passione per i romanzi erotici – e qualche dubbio sul libro forse doveva già venirmi – che rischia il licenziamento per la troppa audacia che ci mette nel suo lavoro. Sulla strada di casa, afflitta dalla possibilità di diventare disoccupata, incontra Grant… ed è subito amore folle, così folle da essere completamente irreale. Lei lo approccia – in modo anche abbastanza scadente, tra l’altro – e lui ci sta, vanno a cena insieme e poi a casa di lui dove fanno sesso in tutti i modi, tutti i luoghi e tutti i laghi. Peccato solo che, il giorno successivo, venga fuori che Grant non è altro che il nuovo supervisore di Angela e così nasce il classico conflitto di interessi: amore o lavoro?
Ho acquistato l’ebook un paio di mesi fa grazie ad una delle tante promozioni della Newton Compton Editori perché attratta dal titolo e dalla sinossi ma, fin dalle prime pagine, ho capito di aver totalmente toppato e l’unica cosa che è riuscita a tirarmi su il morale è stato averlo pagato solo 0,99€. I personaggi sono abbastanza stereotipati e l’autrice avrebbe potuto renderli molto più interessanti se solo si fosse fermata ad approfondire un po’ il loro carattere ma, del resto, perché farlo quando puoi impiegare il tuo tempo a scrivere scene di sesso statiche e tristi e vendere così qualche copia in più del tuo libro? Per non parlare che capiscono di amarsi nel giro di una settimana e di non amarsi più in quello delle ventiquattr’ore successive.
Ammetto che mi aspettavo molto di più da questo libro, considerando la presenza di elementi come una biblioteca e dei libri nella trama. Qualcosa tipo un lungo corteggiamento in biblioteca fatto tramite libri, con lei che li consigliava a lui o cose di questo tipo. Invece libri e biblioteca non sono altro che una cornice sottile per contenere una storia che ha ancora meno spessore ed è degna di una tredicenne con l’ormone a palla, iscritta ad un sito di fanfiction e alle prime armi con la scrittura.

VOTO: ★★

In caso vogliate acquistare il libro, vi lascio il link diretto alla pagina Amazon.

Annunci

One thought on “Il ragazzo del libro accanto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...