Recensioni · Serie TV

The Get Down

the_get_down_cover

South Bronx, anni ‘70. Graffiti e crisi economica. Disco dance, rap e hip hop. Ecco come spiegare in poche parole che cos’è The Get Down, ennesimo gioiellino di Netflix ed il meglio riuscito (secondo mio parere) fino ad adesso. Conta una stagione e dodici episodi, ma al momento ne sono stati rilasciati solo sei; i prossimi dovrebbero arrivare nel 2017.
Ma di cosa parla? Di tante cose. Di sogni, di speranze, di talento, di musica. Di amore, di adolescenza. È una serie che riesce ad ispirare, che spinge a trovare il proprio talento e a mostrarlo al mondo, perché il mondo ne ha bisogno. Se uno ha le ali deve volare, no?
I personaggi della storia sono per la maggior parte giovanissimi e, per questo, interpretati da attori giovani a loro volta. E ce ne fosse uno che non è adatto per il proprio ruolo, cavolo. Sono convincenti, sono più che adatti. Hanno reso i loro personaggi piacevolmente tridimensionali. La stessa cosa vale per gli adulti, anche loro non sono da meno.
Il contesto in cui la storia di inserisce è uno spettacolo. E no, non sto né scherzando né esagerando… È la verità. Generi musicali quali la disco dance, il rap e l’hip hop che pian piano prendono terreno tra i giovani e rimpiazzano i vecchi in un mix composto da riprese originali dell’epoca e riprese fatte apposta per la serie. Provateci voi a fare un lavoro del genere, vi sfido.
Mi sono trovata subito coinvolta (è drama ed è musical, per cui ci sono proprio andata a nozze) e non mi ha annoiata nemmeno un istante, come invece mi è capitato con altre serie Netflix che ho imparato ad apprezzare nonostante ci siano volute diverse puntate per farmi prendere del tutto dalla storia. È senza dubbio la mia preferita, al momento. E, come già detto più sopra, la trovo d’ispirazione.

In attesa degli ultimi sei episodi… Ve la consiglio. Ah, rigorosamente sottotitolata e in lingua originale, altrimenti non c’è alcun gusto. Anche perché il doppiaggio non è dei migliori, anzi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...